•  


    votre commentaire


  • Solo sedendo e riposando.... l'Anima diventa Saggia

    Mi do il tempo di avere un riposo
    che sia nutriente per la mia Anima.
    Coltivo ciò che mi rende viva, presente
    e in contatto con la mia Essenza.
    Assaporo il Silenzio e le cose che mi circondano.
    Scelgo di vedere la bellezza.
    Ho un contatto amorevole con il mio corpo,
    con i suoi ritmi e i suoi bisogni.
    Nutro la mia Anima
    affinché sia pronta ad affrontare i miei progetti,
    i miei successi ed insuccessi.
    Mi preparo al fare...
    assaporando il piacere dell’Essere.
     


    5 commentaires
  • La differenza la fa chi lotta e chi insegna a lottare.
    Chi si offre e chi soffre.
    La differenza la fa chi insiste....
    chi dal dolore non scappa,
    ...chi di sogni non ne ha più, ma continua a sognare.
    Chi si salva da solo
    perché gli altri hanno altro da fare.
    Chi non tace la felicità
    e per questo abbraccia più forte che può.
    La differenza la fa chi della solitudine
    ascolta il silenzio.
    Chi del prendersi cura.... ne fa poesia.
    La differenza preferisce i fatti alle parole.
    Per questo sono in pochi a farla.
    La differenza la fa chi ama.
    Perché la differenza
    come sempre
    la fa chi rischia...chi resta.

    3 commentaires
  •  

    Questo e il momento dell'essenziale....
    in cui regge botta chi è abituato al poco,
    chi non ha mai avuto pretese,
    chi non deve strafare e nemmeno ostentare,
    chi sorride di un nonnulla, chi gioisce della semplicità.

    A poco serve il macchinone, ed anche l'accessorio firmato.
    Ora tocca stare a casa, ora si torna all'essenziale.
    Ora ci si misura con i bilanci personali,
    con la realtà dei rapporti umani.

    O si è troppo vicini, o si è troppo lontani…
    in ogni caso sono eccessi,
    ed agli eccessi possono sopravvivere solo
    rapporti ben radicati, rapporti di reale amore.

    E regge botta chi ha costruito qualcosa di solido,
    qualcosa che vada ben oltre l'apparenza.


    Ora è il momento di “ qualcosa che vale ”.

    Tutto il resto,
    quello che fino a ieri ci sembrava indispensabile,
    oggi vale nulla.

    La ricchezza nell'essenziale,
    ecco il grande insegnamento di questo momento.


    2 commentaires
  • Vietato abbracciarsi....
    ....Toccarsi - Baciarsi - Stringersi.
    Sono vietate tutte le forme di affetto fino a data da destinarsi.
    Quel metro di distanza è uno spazio siderale dove non cresce niente.
    Questo virus ci sta uccidendo nel modo più atroce che esista: "Lasciandoci soli".
    Bisogna trovare un modo... qualunque esso sia per restare uniti
    perchè i virus non sopportano le persone felici.

    Bisogna reagire pensando che non sarà sempre così,
    contrastando la paura con dosi spietate di bellezza.
    Difendendo la dolcezza che possiamo ancora regalare
    leggendo poesie a chi ci sta vicino.

    Mandando carezze con gli occhi.
    Facendo capire a chi ci vuole bene che ci siamo.
    Usando la testa e non la rabbia per difenderci.
    Torneremo alla nostra vita un giorno
    rendendoci conto di quanto sia incredibilmente bella e preziosa.

    E forse, smetteremo per sempre di sprecarla.
    E forse questa volta, la vivremo
    istante dopo istante s
    enza più aver paura di sbagliare.
    Forse inizieremo a vivere davvero senza avere più paura di sognare.


    1 commentaire
  • A quelli che si siedono nell’ultima fila per non essere osservati.
    A chi quando gli fai un sorriso in ascensore abbassa lo sguardo e arrossisce.
    A chi rimane digiuno ai buffet.
    A quelli che non dicono niente quando qualcuno taglia la coda e passa avanti.
    A quelli che si scusano anche quando non dovrebbero.
    A chi è educato anche a costo di sembrare scemo.
    A chi ha un’intelligenza arguta e sa riconoscere
    quando è il momento di non arrivare primo.

    A tutti quelli che nella vita si sono persi un’occasione importante,
    perché un prepotente gliel'ha portata via.

    A chi ha la risposta giusta e non alza la mano.
    A quelli che ancora credono alla lealtà, a costo di essere sconfitti.
    E niente......
    Io vi vedo.
    E siete proprio belli.


    votre commentaire

  • 4 commentaires
  • La gratitudine è una delle più grandi forze
    che guidano le nostre azioni
    e inevitabilmente influenza anche la realizzazione dei nostri desideri.
    Quando siamo GRATI per tutto ciò che l’Universo ci offre,
    quando impariamo ad apprezzare ciò che ci è dato in ogni momento
    e smettiamo di giudicare le cose come "buone" o "cattive",
    ci apriamo alla gioia dell’Essere
    e accogliamo ogni forma di abbondanza nella nostra vita.


    5 commentaires
  • La Donna Sagittario
    ha un gran cuore, grandi speranze, sogni ed idee.


    Non si annoia mai e Stupisce chiunque con la sua Energia e vitalità.

    Si preoccupa di tenere sempre viva l'attenzione delle persone
    infondendo loro Carica Vitale,
    sia che le cose vadano bene sia che vadano male.

     Aiuta il prossimo nel realizzare le proprie aspettative,
    incoraggiando e supportando in modo fantastico ogni iniziativa.

    Stare con lei non è sicuramente monotono.

    Ha un'invidiabile capacità di riempire la vita, sua e degli altri,
    con Entusiasmo costantemente rinnovato,
    ...con i più svariati interessi e con
    situazioni stimolanti.

    La sua femminilità esenta da civetterie,
    si manifesta nella sua immagine di donna sanamente sportiva,
    che detesta i fronzoli e si trova a suo agio in un look
    molto casual e sobrio.

    Pur essendo molto aperta alle comprensioni...
    e attenta a soddisfare le esigenze o le richieste di chi ha vicino
    ....tiene moltissimo alla sua libertà.

    Guai poi a sottovalutare tutto ciò che l'appassiona,
    perché si sentirebbe offesa.

    Non è una donna
    che si lascia particolarmente influenzare dalle opinioni altrui
    ....ha le sue idee.... le sue certezze
    e non conosce l'assillo mentale del dubbio.

    Quando si innamora....
    i sentimenti sono intensi e gioiosi,
    non inquinati da incertezze o sospetti.
    In genere adora il partner,
    e lo colloca al centro del mondo
    ma non si sottomette
    perché imposta il rapporto su basi paritarie.

    Calda e sensuale,
    è una donna esigente,
    attenta a mantenere viva l'atmosfera nel rapporto a due.

    Bisogna tuttavia essere all'altezza delle sue aspettative
    e non opprimerla con una gelosia suscitata dal suo comportamento disinvolto,
    perché la sua lealtà è fuori discussione.

    Se ha figli è una madre eccellente


    7 commentaires

  • Io vivo grazie a quello che voi non vivete.

    Io sono tra voi, non mi vedete ma vedete quello che mi porto via.

    Io sto drenando la linfa vitale delle vostre città,
    come un albero a cui lentamente vengono essiccati gli anelli
    nello stesso modo le strade vanno prosciugandosi di vita.
    Si stanno aprendo gli spazi, si sta creando il vuoto qua fuori
    così come anche dentro di voi
    si sta infiltrando il vuoto, il vuoto della paura.

    Io sono il dubbio dell ignoto, il timore della normalità,
    l'incertezza di ciò che sapevate, o credevate, essere certo.
    Gli abbracci, l'affetto, la spontaneità verso il prossimo,
    il tendere la mano ad altri umani, vostri simili,
    alla ricerca del contatto e della condivisione.
    Quella è la vostra natura ed in quella io mi nascondo,
    in quella io vi minaccio, voi chiudete gli occhi,
    li riaprite e non sapete più quale sia la realtà e quale la fantasia,
    non sapete se vi terrorizza di più ciò che sta già accadendo là fuori
    o la prospettiva di ciò che ancora deve accadere.
    Perché questo sono io, voi non mi vedete ed avete paura
    e fate bene ad averla perché io, a differenza vostra, vedo tutto.
    Vedo i volti che si girano dall'altra parte per timore di essere contagiati
    anche solo con uno sguardo, quello stesso sguardo
    che si impaurisce persino ad andare verso l'orizzonte.
    Vi vedo arretrare e lasciarmi il mondo
    e fate bene perché è proprio nei passi avanti che voi fate
    che io vi vengo a prendere,
    più vi abbracciate, più vi baciate,
    più vi scambiate coccole ed effusioni e più mi date opportunità.

    Voi non vedete quello che vedo io
    quando sono nei corpi dentro ai quali dormo e mi risveglio,
    voi non vedete l'ansia, l'incertezza, la disperazione,
    non vedete dove mi portano certi individui
    del tutto ignari di avermi come passeggero occasionale,
    mi portano nei bar, nei locali, alle fiere di paese,
    nelle case dei loro parenti e amici, dovunque.

    Ovviamente anche nelle ambulanze mi portano
    e da lì all'interno degli ospedali,
    vedo i neon sul soffitto delle corsie che mi passa sopra veloce
    e vedo il tubo dentro al quale mi rinchiudono sperando di cacciarmi via.

    Voi non vedete quello che vedo io,
    non vedete le facce dei dottori, delle dottoresse,
    degli infermieri e delle infermiere chini sopra di me,
    voi non li vedete, non potete vederli mentre continuano ininterrottamente
    il loro lavoro non arretrando di un solo passo.
    Non esitano un solo minuto mentre vanno oltre una stanchezza abnorme
    che non pensavano nemmeno fosse possibile conoscere,
    mentre formano un cordone di vita intorno alla persona
    che io abito e provano ad infondergli la forza di resistere.

    Voi non vedete quello che vedo io.

    Pensavo fosse più facile però, siete tenaci,
    devo riconoscervelo, quando vi ho visto uscire,
    fregarvene e sottovalutarmi ho pensato: "È fatta!"
    Poi però ho incontrato loro, questo esercito vestito di bianco
    di cui vedo solamente gli occhi, fessure di forza e volontà
    che mi sfidano e che vogliono spingermi via.

    Voi non vedete quello che vedo io
    ed è proprio per questo che vi odio,
    ciò che vedrete voi io non lo vedrò mai.
    Il giorno in cui tornerete a corrervi incontro per abbracciarvi,
    il giorno in cui incontrerete da qualche parte
    queste persone vestite di bianco e le vostre lacrime diranno loro il grazie
    che le vostre labbra non riusciranno a pronunciare,
    voi lo vedrete.
    Vedrete cosa sarà per voi, per esempio,
    tornare allo stadio a gridare come bambini
    e a saltarvi addosso di gioia per un gol della vostra squadra del cuore.
    Io non ci sarò e non potrò vedere quando
    vi incontrerete al bar a ridere e a scherzare,
    ad abbracciarvi, a darvi pacche sulle spalle e ad offrirvi il caffè,
    io non vedrò l'amicizia che voi vivrete,
    ciò che voi vedrete...
    io non lo vedrò mai.
    Vi sentirete liberi di tornare ad essere fratelli,
    ad emozionarvi, ad abbracciarvi per le strade,
    le strette di mano, mani che si stringono, che si tengono,
    che si sorreggono e che insieme si rialzano,
    torneranno tutte queste cose ed io non ci sarò più,
    tornerà tutto quello che adesso non vi potete più dare.

    Eppure anche adesso ve le potreste dare tutte queste cose,
    potreste farlo senza che io vi veda, i vostri gesti,
    la vostra umanità, strette di mano virtuali come quella
    che potete dare a tutti gli ospedali e le strutture sanitarie
    del territorio lombardo e delle zone da me più colpite.
    Perché certe mani vanno strette, anche adesso
    che non si può, fatelo, anche solo idealmente ma fatelo.

    E state tranquilli che arriverà il giorno in cui
    vi stringerete la mano per davvero, vi abbraccerete e vi direte:
    "Come stai?" anche se in realtà vi starete dicendo l'un
    l'altro: "Ti voglio bene".

    Voi lo vedrete quel giorno che io non vedrò mai
    perché io sono il Virus e quel giorno non ci sarò,
    voi invece CI SARETE!!!


    8 commentaires
  •  

    Non dormire mai senza un Sogno.....
    ....altrimenti ti sveglierai senza un motivo.

    ▬▬▬ஜ۩۞۩ஜ▬▬▬
     
    Ne pas dormir jamais sans un Rêve....
    ....autrement tu te réveilleras sans un motif .

    10 commentaires
  •  

    Appy New Year....


    3 commentaires
  • Non ci portare chiunque a vedere il mare,
    che è una cosa importante,
    non è mica una cosa da niente.
    Andare con qualcuno a vedere il mare non è come andare al bar,
    a vedere le vetrine dei negozi in piazza o a prendere un gelato.
    È veramente molto di più.
    A guardare il mare portaci qualcuno che condivida il silenzio con te,
    è difficile trovarlo, ma se lo trovi non hai scampo.
    Lo vedi come se foste in un altro mondo, un mondo dove basta il silenzio per capirsi.
    Un mondo tutto vostro.
    Portaci qualcuno con il quale non devi parlare per forza,
    perché il mare è un film muto che ti sorprende per i colori, per le sensazioni
    che ti provoca allo stomaco e per i rumori delle onde
    che ti fanno sentire in una situazione di equilibrio.

    Ma quel che veramente vale, del mare, sono le sfumature.
    Come di ogni cosa bella d'altronde.
    Portaci chi è stato in grado di dimostrarti
    che tu vali molto più di quel che pensi, di quel che ti aspetteresti,

    qualcuno che faccia di te una priorità e non un passatempo.
    Quella persona che riesce a sentire le tue tragedie più interne,
    senza pensare che siano cose banali e poco rilevanti.

    A vedere il mare portaci chi ti sa capire senza parlare,
    chi ti viene a prendere se ti allontani,
    chi ti dà la possibilità di appoggiarti sulla sua spalla quando cadi,

    chi se osservando nei tuoi occhi, incredibilmente nota un po' di mare anche in te.
    Quella persona che quando alza lo sguardo al cielo, legge il tuo nome.
    Portaci qualcuno proprio così, che ti faccia sentire dentro un caos
    e fuori una persona magica, piena di vita.

    Ti sembrerà di veder qualcosa di stupefacente, di sconvolgente, di affascinante
    e per la prima volta nella tua vita ti sembrerà di vedere il mare,
    perché così non l'avevi visto mai.



    2 commentaires
  • Mai avevo visto un petalo
    che volato via dal suo fiore...
    tenesse intatto l'original sapore.
    Mai avevo visto brillar sì tanto le stelle
    per fargli strada di Luce nella notte
    mentre rapito dal vento,
    in sfida alla polvere,
    cercava l'alba per un mondo migliore.
    Mai avevo visto splendore, gioia
    e passione delle piccole cose.
    Finché non vidi te...
    mai m'accorsi che non avevo visto,
    perché mai avevo aperto gli occhi.
    Perché mai avevo aperto il cuore
    né cercato quella strada di Luce
    che rapitomi nel vento...
    mi portava al tuo affetto.


    1 commentaire
  • ╔♫═╗╔╗ ♥
    ╚╗╔╝║║♫═╦╦╦╔╗
    ╔╝╚╗♫╚╣║║║║╔╣
    ╚═♫╝╚═╩═╩♫╩═╝ℳusic  

    Stive Morgan - Rain Will Tell All


    votre commentaire
  • Arabic Emotions

    Arabic Emotions

    Lar Clobsay
     

    votre commentaire
  • Hey fratello
    c’è una strada infinita da scoprire
    hey sorella
    sai che l’acqua è dolce, ma il sangue è più denso
    oh, se il cielo dovesse mai crollare, per voi
    non c’è niente che non farei
    hey fratello
    credete ancora l’uno nell’altro?
    hey sorella
    mi domando se credi ancora nell’amore
    oh, se il cielo dovesse mai crollare, per te
    non c’è niente che non farei
    e se fossi lontano da casa?
    oh fratello ti sentirò chiamare
    cosa succede se mi libero di tutto?
    oh sorella ti aiuterò a tornare a casa
    oh, se il cielo dovesse mai crollare, per voi
    non c’è niente che non farei
    Hey fratello
    c’è una strada infinita da scoprire
    hey sorella
    mi domando se credi ancora nell’amore
    oh, se il cielo dovesse mai crollare, per voi
    non c’è niente che non farei
    e se fossi lontano da casa?
    oh fratello ti sentirò chiamare
    cosa succede se mi libero di tutto?
    oh sorella ti aiuterò a tornare a casa
    oh, se il cielo dovesse mai crollare, per voi
    non c’è niente che non farei.


    votre commentaire
  • Buona Domenica a tutti coloro che sono.....


    votre commentaire
  • Je n'ai pas beaucoup...
    seulement mes rêves...
    les espoirs qui errent au-delà de l'impossible...
    Je n'ai pas autre à donner que mon écoute...
    une épaule pour pouvoir s'appuyer dans les moments tristes...
    une caresse que  vaille ma compréhension
    et un sourire que partie du coeur.


    1 commentaire

  • votre commentaire



    Suivre le flux RSS des articles
    Suivre le flux RSS des commentaires