• Four meters above the sky.....Desert.69

    Un soffio di vento mi ha sfiorata...
    ...ho percepito
    la tua Presenza Invisibile
    ...così come l'ho avvertita altre volte...
    E mi conferma ciò che ho sempre pensato:
    se sappiamo donare Luce e Pace al prossimo...
    chi ci ha incontrato
    ...dovunque si trovi...
    nel momento in cui lo cerchiamo
    risponde manifestando la sua presenza.


    2 commentaires
  •  *

    Bonsoir fleur du desert
    Je me suis permise de te prendre une musique
    que j ais adaptée sur une creation qui je trouve va bien avec
    et je te l offre en cadeau voiçi le lien si tu veus la poster sur ton blog. 
    Amitiée bisousssssssss

    Merci beaucoup!!! 
    by Desert.69 


    3 commentaires
  • Annunciato addio... 

    La fatica del lutto
    nasce dal fatto che la morte
    ci depreda di un nostro caro
    con il quale abbiamo intessuto vincoli
    di amore ed amicizia
    e ci lascia l'onere
    di cercare il ricordo
    che l'altro deposita dentro di   noi. 
    Le ombre dell'addio annunciato
    aspettano si compia dentro di noi
    l'accettazione del commiato
    comprendendo appieno
    quello che da sempre sappiamo:
    davanti alla morte dell'altro
    dobbiamo far crescere e nutrire
    la nostra capacità di tollerare
    di abbandonare e di essere abbandonati.

    Annoncé adieu...

    La fatigue du deuil
    naît du fait que la mort
    il nous pille de notre chéri
    avec qui nous avons tressé
    liens d'amour et amitié
    et il laisse y la charge
    de chercher le souvenir
    qui dépose dans nous.
    Les ombres de l'adieu annoncé
    attendent il s'accomplisse dans nous
    l'acceptation du congé
    en comprenant pleinement
    celui-là qui depuis toujours savons:
    devant la mort de l'autre
    nous devons faire croissance et nourrir notre capacité de tolérer d'abandonner
    et d'être abandonné.

    *


    Om Mani Padme Hum viene recitato per ottenere la liberazione,
    quindi la pace e la libertà dalle sofferenze,
    al fine di ottenere una rinascita e raggiungere l'illuminazione.


    Om Mains Padme Hum est récité pour obtenir la libération,
    donc la paix et la liberté des souffrances,
    afin d'obtenir une renaissance et atteindre l'éclairage.

    1 commentaire
  • *


    7 commentaires
  • Quando entriamo in relazione con gli altri
    ci rendiamo conto che se abbiamo la Pace…
    in quel momento più che mai…
    possiamo sperimentare la nostra Pace Interiore.
    Quando diventiamo capaci di ascoltare in silenzio l’altro,
    senza riempirlo di parole per convincerlo, per averne il controllo
    e dopo una pausa di silenzio esprimiamo il nostro pensiero,
    senza aspettative,
    accettando anche che l’altro non l’accolga perché ne ha diritto,
    ecco stiamo sperimentando una relazione di pace.

    La Pace è dunque uno stato interiore
    ed allo stesso tempo uno di coscienza superiore,
    non consiste soltanto nel sentirsi bene,
    calmi e senza preoccupazioni per un momento,
    ma è qualcosa di molto più profondo e prezioso.

    E’ un’armonia fra tutti gli elementi che costituiscono l’uomo:
    lo spirito, l’intelletto, il cuore, la volontà e il corpo fisico.
    Educarci alla pace interiore non è qualcosa di scontato
    ma richiede un impegno quotidiano e attento.

    E’ imparare a scegliere i pensieri positivi,
    quelli cioè che non danneggiano né noi né altri
    e lasciare andare quelli negativi che sono causa di conflitti fisici e mentali.

    Il pensiero è una forza capace sia di creare sia di distruggere
    e spesso le persone non sanno come usarlo nella maniera migliore,
    rendendolo così causa di confusione e sofferenza.

    Educarsi alla PACE INTERIORE
    è imparare a cogliere la bellezza nascosta
    di ogni essere e cosa del creato,

    facendo sorgere così una reale attitudine alla comprensione,
    all’amore e
    all’amicizia.

    Per avere la pace interiore,
    mi dedico con piena attenzione e interesse a tutto ciò che faccio…
    vivo pienamente nel momento, sciogliendo passato e futuro nei cicli dell’eternità…
    mi rilasso interiormente:
    nel corpo, nelle emozioni, nella mente e, infine, nello spirito…
    pratico il non attaccamento:
    sono sempre consapevole che niente e nessuno mi appartiene veramente…
    coltivo consapevolmente pensieri gioiosi…
    non ho desideri…perché realizzo che la felicità è dentro di me,
    non nelle cose o nelle circostanze esteriori…
    so che non posso cambiare il mondo,
    ma posso cambiare me stessa…

    e  proietto la pace all’esterno,
    nell’ambiente che mi circonda…
    vivo semplicemente, riduco ciò che ritengo “necessario”…
    agisco in libertà, dal mio centro interiore, senza essere schiava di ciò che il mondo mi chiede…
    accetto la verità in ogni circostanza come la mia guida…
    non desidero quello che hanno gli altri
    perché so che quanto è mio di diritto troverà il modo di raggiungermi…

    Per la mia pace interiore….
    non mi lamento…ma riconosco che quello che la vita mi concede
    dipende da quello che io, in primo luogo, concedo a me stessa…
    A
    ccetto la responsabilità dei miei fallimenti
    e realizzo che solo io posso  trasformarli in successi…
    C
    onquisto me stessa, non mi limito a cessare le ostilità…
    sorrido nel cuore anche quando gli altri mi guardano storto…
    dono la gioia piuttosto che pretenderla dagli altri…
    lavoro con gli altri, mai contro di loro…
    medito e attingo alle sorgenti di pace dell’anima…
    accetto me stessa: non sono cieca di fronte alle mie colpe
    e non mi odio per esse…
    Ed amo gli altri in modo disinteressato,
    senza motivazioni egoistiche
    perché è
    un impegno che siamo chiamati tutti ad assumerci
    per dimostrare nel silenzio del nostro cuore, senza usare parole ridondanti,
    che la pace si può raggiungere.

    Ed è il regalo più grande che ci possiamo fare.

    Gioia e Pace a tutti voi
    Sabry


    9 commentaires
  • Brividi....Desert.69

     

     

    Brividi…ci sono quando
    mi accarezzi piano sulla pelle…i brividi

    Brividi…li sento quando  ascolto una canzone
    e mi fa venire i brividi

    Brividi…quando guardo il mare nel suo immenso
    all’alba col tramonto…mi vengono i brividi

    Brividi…mi uccidono se penso
    che potrei perdere te

    Brividi…sul dolce suono del mare…
    poi brividi per quel che non si può dire…
    …di brividi trema una febbre d’amore tra noi.
    Con tutto ciò che sai darmi…
    di brividi ancor saranno i miei giorni
    e così come mai saprò
    innamorarmi ogni giorno di più.

    Brividi…
    li cerco se non trovo l’emozione
    che mi fa venire…i brividi

    Brividi…
    li senti negli amori così forti
    che ti lasciano dei lividi

    Brividi…come fiori rossi di passione
    che si lasciano andare agli istinti più deboli

    Brividi…
    vertigini dall’alto dell’amore
    che provo per te!

    Brividi…sul dolce suono del mare…
    poi brividi per quel che non si può dire…
    …di brividi trema una febbre d’amore tra noi.
    Con tutto ciò che sai darmi…
    di brividi ancor saranno i miei giorni
    e così come mai saprò
    innamorarmi ogni giorno di più…
    saprò emozionarmi di un brivido in più!

     

     Desert.69  Alba nel tramonto


    11 commentaires
  •   *

    Gli Amici...i Veri Amici… 
    sono quelli che restano sempre vicino a te 

    giorni… mesi e anni…

    Ed io…da Amica quale sono…

    anche se sembro essere assente…
    ci sono sono qui
    …solo un po' in disparte…
    perché in questo momento
    ritengo giusto farmi da parte.

    Lanciano messaggi invisibili
    anche solo per dirti
    che sono pronti se hai bisogno di loro.

    I veri amici…quelli che ti conoscono,
    quelli che sanno quando
    il tuo cuore
    potrebbe soffrire troppo.
    Quelli che possono indovinare
    con un unico colpo d'occhio
    il tuo stato d’animo,
    il tuo silenzio,
    le tue paure.

    Quelli che riescono a leggere la tua anima 
    e che hanno la loro mano sempre stretta nella tua.


    5 commentaires
  •  Special person... Desert.69

      

    E  poi…. ci sono quelle persone belle da morire…

    Non solo belle in senso fisico ma belle e basta.

    Belle perché quando sorridono illuminano ciò che le circonda…

    Belle perché il suono della loro voce riempie l’aria

    Belle perché con un gesto ti rendono felice

    Belle perché fanno parte di te e ti rendono migliore.


    5 commentaires
  • Dance in sunset....Desert.69


    3 commentaires
  • *

    En pause...Desert.69

      *


    6 commentaires
  • desert.69



      *

    Devo partire...mi aspetta un lungo viaggio...
    sembrerà come senza fine...
    ...ma guarderò il paesaggio...

    Anche lontana...mi sarai in mente...
    e il mio pensiero volerà verso te
    per raggiungere le immagini di un'amicizia
    ormai scolpita nella coscienza.


    6 commentaires

  • *

      *

    Bambina innamorata
    stanotte t'ho sognata...

    sul cuore addormentata...mi sorridevi tu.

    Bambina innamorata
    la bocca t'ho baciata...
    il bacio ti ha destata...non lo scordare più. 

    Mi hai detto: "T'AMO VOGLIO IL TUO AMOR"
    Risposi: "T'AMO CON TUTTO IL CUOR!"

    Bambina innamorata
    stanotte t'ho sognata...
    sul cuore addormentata...mi sorridevi tu.


    4 commentaires
  • *

     

    +      *     *      *      *     *   *   *   *


    6 commentaires
  • *


    2 commentaires
  • *


      *


    13 commentaires
  • J'ai décidé écrire:  

    “ Mon Livre des Souvenirs "

    desert.69

    Je veux raconter
    de tous ces gens qu'ils ont aussi vécu
    un seul moment de ma vie.

    Je collerai une photographie
    pour chaque page
    et je parlerai de celles  émotions
    qui avons ensemble vécu.

     

    *

    Je décrirai ce que chaque personne il avait dans
    et je le ferai avec la couleur d'encre plus appropriée.
    Je dessinerai les instants importants 
    et aussi je laisserai une place vide
    pas pour quelque chose qui il n'a pas y été
    mais simplement parceque  parfois il y n'a pas  mots
    pour celui qui est arrivé "au-delà"

    *

     

    Je commencerai par le début de mon temps
    en le parcourant en chaque instant
    et quand je serai arrivée à la fin
    j'écrirai un mot seul pour tous.
    Un mot qu'il ne fera pas distinction
    de sexe…de âge… égal pour tous.
    *
    Un simple:  "Merci" 


    4 commentaires
  • Desert.69

    E' bello leggere le persone .
    Quelli tutti uguali cercano di sembrare diversi,
    i diversi tentano di sembrare uguali.
    I liberi se ne fregano.
    Ogni ruga una riga,
    ogni smorfia un epigramma,
    ogni sbadiglio un aforisma scontato.
    Le persone sono una biblioteca pubblica.
    E non lo sanno.

    Saper leggere le persone non è cosa da tutti.
    Restare fermi e guardarsi negli occhi non fa più parte del nostro quotidiano.
    Abbiamo imparato a correre veloci puntando lo sguardo alla meta,
    senza mai ammirare il panorama che ci cammina accanto.

    Talvolta è proprio necessario leggere le persone,
    anche per capire quel che vorrebbero
    ma non riescono ad esprimere,
    per poi tenerne conto.

    Comunque ognuno ha il proprio criterio di lettura,
    sempre che abbia la pazienza di voler badare
    a tanti piccoli segni rivelatori nel loro complesso.

    Saper leggere ed ascoltare le persone
    è una delle abilità più importanti nella vita di tutti i giorni.

    "C'era una volta un pover'uomo che 
    chiedeva qualche spicciolo all'angolo di una strada. 
    Era conosciuto da molti negozianti e passanti della zona come una persona mite
    che non dava assolutamente alcun fastidio:
    si limitava con molta discrezione ad esporre il suo cappello
    ed un breve biglietto per raccontare la sua storia.
    Con regolarità passava da lui un signore molto distinto,
    che si fermava a parlare con lui.
    All'inizio nessuno dei vicini ci fece caso,
    ma poi questa presenza periodica iniziò ad attirare l'attenzione.

    Qualcuno notò che questo signore, sempre ben vestito,
    non lasciava mai neanche un soldo,
    e così incominciarono a circolare critiche di tutti i generi
    sulla "tirchieria" di questo personaggio.
    Tuttavia l'ometto sembrava sempre molto contento di vederlo.

    Una volta uno dei negozianti presso cui il nostro ometto stazionava,
    dopo che il signore distinto fu andato via, gli chiese:
    "Come stanno andando le entrate oggi?"
    "Molto poco... anzi quasi nulla..."
    In quel momento passò una signora che lasciò qualche centesimo...
    Al che il negoziante aggiunse con una punta di sarcasmo:
    "Certo però che se almeno quel signore così distinto
    ti desse una frazione dei suoi averi,
    potresti evitare di stare qui tutto il giorno..."
    "Oh, no, non è così - rispose l'ometto - Sai chi è quello?
    Quello è il presidente di una grande società...
    per parlare con lui la gente fa la fila per settimane.
    Ogni minuto del suo tempo vale un sacco di soldi."
    "E allora? A maggior ragione dovrebbe dare di più!"

    "
    Ma lui da di più....
    Mi dona ogni giorno il bene più prezioso che ha...
    una cosa che non si riguadagna...
    un po' del suo tempo per ascoltarmi
    e per farmi sentire importante per qualcuno.
    E' qualcosa che non potrà più avere in nessun modo,
    perché il tempo non ritorna...
    "


     Quante volte diciamo a qualcuno di non avere tempo per ascoltarlo...
    quante volte ascoltiamo distrattamente, magari assorti nei nostri pensieri...

    Troppo spesso riceviamo passivamente i segnali che ci vengono inviati,
    ascoltare è in realtà molto più che il semplice sentire.

    Dedicare un po' del proprio tempo all'ascolto sincero
    è uno dei più bei regali che si possa fare
    agli altri ed a se stessi.

    desert.69


    3 commentaires
  • desert.69

    Chissà se ti accorgi della mia infinita presenza...?

    Anche in questo istante...

    Ti accorgi del mio esserci anche nella non presenza? 

    Sono dentro te... oltre il corpo...

    dentro l'anima.

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

                                                                                        *      

     

     

     

     

     


    10 commentaires
  • In my desert...

     

     

      *


    14 commentaires
  • *

      *


    Stare qui...ha il sapore dell'eternità

    dopo aver amato te

    io ti guardo mentre dormi accanto a me.

    Non ti sveglierò, oh no, no, no

    perchè tu sorridi

    un bel sogno forse ora c'è

    dietro le ciglia chiuse

    Eternità...spalanca le tue braccia

    io sono qua...accanto alla felicità che dorme.

    Per lei vivrò, e quando avrà bisogno

    io ci sarò, ad asciugare le sue lacrime.

    Resta qui primo fiore dell'eternità

    dopo aver amato te...

    sul soffitto passa un angelo per me.

    Non ti sveglierò, oh no, no, no

    perchè tu sorridi

    un bel sogno forse ora c'è

    dietro le ciglia chiuse...

    Eternità, spalanca le tue braccia

    io sono qua, accanto alla felicità che dorme.

    Per lei vivrò, e quando avrà bisogno

    io ci sarò, ad asciugare le sue lacrime...

     

    desert.69


    10 commentaires