• *

    *

    *


    *
    *
    *
    *
    *
    *
    *
    *
    *


    votre commentaire
  • d

    p *

     
    Inventa quello che non c'è...
    ...perchè quello che c'è è di tutti.

    Ma se riesci a trovare quello che non c'è...
    ...allora...hai qualcosa di solo tuo.

    Se poi... qualcun'altro vede quello che vedi tu...
    ...allora...hai trovato qualcuno che ti vive.

    E se hai trovato qualcuno che ti vive...
    hai trovato tutto ciò che c'era da trovare.

    votre commentaire
  • D
    Il nostro amore...
    due ceri
    che illuminano
    la nostra strada
    accesi
    nello stesso istante.

    Il tempo e la fiamma
    li scioglieranno
    dolcemente
    e
    dolcemente
    si spegneranno
    in un'unica colata.
     

    votre commentaire
  • *

    C'era una volta una forchetta molto lucida,
    con i denti d'argento.
     Tutti l'ammiravano, e la volevano in sposa.
    Arrivò il cavatappi, e facendo un giro di danza girondina, disse:
     - Bella forchetta lucente, guardami un po':
    io giro, prillo, tiro, strappo e stappo!
    Non sono un tipo bello e interessante?
     Sposami, forchetta, e stapperemo insieme una bottiglia di spumante!
     La forchetta rispose: - Bello mio, tu stappi, stappi: ma non m'acchiappi!
    E il cavatappi, deluso,
    se ne andò nel cassetto.
     Ed ecco il coltello, lama luccicante ed affilata, che si fece avanti
    e mostrandosi di qua e di là, disse:
    - Forchetta deliziosa, guardami un po'!
    Io taglio, sego, spello, buco,
    divido e spartisco!
     Se mi sposi, sarò come una spada
    al tuo fianco!
    E la forchetta: - Bello mio, tu tagli, tagli:
    ma non mi pigli!
     E il coltello se ne andò al suo posto
    nel cassetto.
    Arriva il cucchiaio... piano piano...
    col suo testone tondo e dice:
     - Eccomi qua...cara forchetta:
    non ti senti un po' sola?
    Io ho un bel posto nel cassetto
    con uno spazio vuoto...
    Vuoi venire a stare con me?
    La forchetta lo guardò: ed ecco che
    guardandolo non vide solo lui,
    ma la propria immagine,
     perché anche il cucchiaio era ben pulito,
    lucido come uno specchio:
    però non si vide com'era, ma a testa in giù,
     perché se ci si guarda nella parte concava di un cucchiaio, succede così.
     La forchetta si mise a ridere, poi girò dall'altra parte e si specchiò:
     e si vide grassa grassa, perché chi si specchia nella parte convessa di un cucchiaio, si vede così.
     Allora la forchetta rise forte, e disse:
    - Non ti sposo per la casa o per le lire, ma perché mi fai divertire!
     Così forchetta e cucchiaio diventarono le posate sposate,
    e abitarono nel cassetto: lui in una stanza e lei nell'altra per stare più comodi.
    Però... spesso...stavano vicini e giocavano insieme,
    e facevano il bagno nella vasca del lavandino,
    insieme alle altre amiche posate, nella schiuma profumata.

    E sospiravano tanto, ma così tanto, che il detersivo, attorno, faceva grandissime bolle.

    *


    votre commentaire
  •  *

       *P

    Eterno moto… sei del fiume
    che mi scorre dalle vene al mare
    e dal mare al cuore.
    Palpitante e vivo… sei  l’amore
    che mi sgorga dentro e a te mi porta.
    Del silenzio… sei la voce
    che attraversa il cielo e mi cattura
    come fosse vento tra i germogli
    e poi scompare
    per ritornare a sciogliersi negli occhi d’uno sguardo.
    Nella nebbia sei l’azzurro d’una lacrima di sole,
    la pioggia sopra i campi…
    celeste come un bacio a primavera.
    Eterno moto…sei del fiume
    che scorre sul mio tempo
    seminando nuovi giorni tra i miei giorni
    nei segreti dell’alba…..colorandomi la vita
    .


    votre commentaire
  • *

    P*

    *


    votre commentaire
  • DESERT.69

    P *


    votre commentaire
  • *

    *

    D * 

    Le persone che contano

    sono incise fra le pareti della nostra anima...

    dove nessuno può cancellare il loro nome e il tempo non distrugge nulla.

    Le persone che contano rimangono qui "insieme" a noi... sempre...

    Anche quando le distanze ci tengono separati...

    sono qui, più presenti che mai.

    In questo luogo dove non esiste un "non posso" e nulla è proibito...

    dove sosta l'amore... dove vive la magia che è la parte migliore di noi.

    E tu sei qui come un dono prezioso

    in questo luogo "sacro" che si chiama Anima...dove tutto è respiro.


    votre commentaire
  • p  *

     

    *

    Dimmi donna come si fa....
    ad avere in fondo agli occhi quella serenità
    che ora leggo dentro ai tuoi.
    Non mi staccherei mai …sai che brividi che dai
    se sorridi mi fai toccare il cielo...
    davvero ancora non me lo spiego come ogni volta mi mandi al tappeto
    e prego solo che questo dolce soffrire grazie a te non abbia termine mai
    sembrano bazzecole i guai
     se guardo quel tuo corpo che balla su un folle mondo lady...
    Non è il trucco che metterai o il vestito che toglierai...
    ...quello che si ricorderà
    è il sorriso di una donna
    ...la sua pelle è acqua limpida
    la sua voce è musica...
    dimmi chi si dimentica il sorriso di una donna…
    Dimmi dona come si sta a dare gioia al mondo con la tua sensualità
    e quando tu ci sei io non distoglierei mai il mio sguardo
    che cade dentro il tuo universo dove io vivrei
    mi batte il cuore quando ti vedo
    animi ogni mio giorno
    non posso farne a meno
    e non mi sbaglio quando dico che il mio mondo ruota intorno a te
    mi sveglio col tuo sorriso tatuato nei miei occhi
    ti sogno col perizoma e i tacchi alti
    fidati di me adesso è poco ma è per te lady…
    La luce che sognavo è in quella dolcezza
    nessuna stella brilla quanto lei.
    La pace che cercavo è in una carezza
    sorridi e sei perfetta come sei…
    Dimmi bimba come si fa
    a comprendere più a fondo quella complicità
    che stai portando tra di noi
    non mi stancherei mai di guardarti come sei
    sai l’effetto che fai quando ti vedo
    io spero allora che
     una canzone possa portare ancora un po’ di buon umore
    ad ogni donna che porta un po' di paradiso dentro se.
    Non mi accontenterò mai
    mi mandi in estasi sai quando sorridi
     solo per me ballo su un folle mondo per te lady…


    votre commentaire
  •  

    *

    p *

    Alle persone che ci conoscono e che ci apprezzano...

    noi offriamo i tasti del nostro essere

    così come a noi sono offerti quelli di coloro che incontriamo

    ed impariamo a conoscere.

    Ci sono a volte tasti bloccati...

    combinazioni delicate e funzioni nascoste...

    Ci sono parole che vanno scritte con grazia

    e parole che andrebbero evitate.

    C'è chi non scriverà mai nulla usando i nostri tasti...

    ...e ci sono tasti con cui qualcuno ha scritto un libro.

     MEZZO JAZ MUSIC


    votre commentaire
  • DESERT.69

    *

    DESERT.69


    votre commentaire


  • DESERT.69


    votre commentaire
  • *

    *

    Sulla mia strada appari...pensiero
    sotto la cupola del cielo
    lasciando il mio mondo privo di fantasmi e di chimere.
    L'averti accanto rasserena...
    e al collo mio t'avvinghi per dir qualcosa...e sospiri.
    Pensiero sei 
    tu nella mente fermo...
    E quando il tuo soffio assorbo nel respiro
    riesco a parlar d'affetto
    e scrivere nuovi versi e rime.


    votre commentaire



    Suivre le flux RSS des articles
    Suivre le flux RSS des commentaires